Una Separazione di Asghar Farhadi

Splendore Mediorientale
Premio della critica nel 2003 al Mosca film Festival con la sua pellicola d’esordio “Dancing in the dust”, orso d’argento come miglior regia per l’incantevole “About Elly” (2009), Asghar Farhadi è tutt’altro che principiante del mestiere. Di estrazione teatrale, con quattro lungometraggi all’attivo, conferma tutto il suo talento con il nuovo “Una separazione” (Orso d’oro a Berlino).
Nader (Peyman Moaadi) e Simin (Leila Hatami) dopo quattordici anni di matrimonio e una figlia di dodici, decidono di avviare le pratiche per il divorzio; il cineasta iraniano parte da qui, prendendo come spunto una separazione familiare in atto, elemento da cui dipanare eventi e reazioni a catena di carattere quasi “quotidiano”: il vecchio padre malato, la necessità di una badante, la crescita di una figlia. La pellicola diventa “essenziale”, regalando un cinema sobrio ed efficace, proponendo una storia capace di valicare i confini mediorientali, divenendo linguaggio universale aperto a tutti. Non e’ il cinema rivolta di Jafar Panahi e nemmeno il cinema poetico di Kiarostami, è neorealismo mediorientale, vibrante, struggente, dove la denuncia sociale diventa sottile e magnificamente sussurrata. Farhadi impartisce una vera e propria lezione di stile, fatta di primi piani e sguardi, ritaglia su misura dialoghi di sostanza, delinea ad arte fisionomie e caratteristiche di ogni personaggio. Una recitazione meravigliosa, mai sopra le righe, attorno ad un comparto musicale completamente assente, perché è superfluo l’utilizzo di artifici sonori a supporto dell’immagine quando ogni sequenza stessa, ogni inquadratura, diventa una potente alchimia auto esaustiva.
Ci vuol coraggio ad essere cineasti in un paese come l’Iran, dove basta un’interpretazione dubbia per finire in galera, ma questo è un film in cui le barricate costruite ad arte dalla censura di regime crollano come polvere dinnanzi alla potenza della macchina cinema. Tra i migliori film degli ultimi anni.
Il mio personale invito a tener d’occhio sale e piccoli cinema di quartiere, vi dovesse capitare, fate del bene al cinema, fatevi del bene.

2 Risposte to “Una Separazione di Asghar Farhadi

  1. Buongiorno,

    mi chiamo Francesco Sarubbo e sono un collaboratore di Cineama.it, community di cinema fondata sul crowdsourcing.Sperando di fare cosa gradita,Vi segnalo questa interessante iniziativa a favore del cinema di qualità e dello spettatore cinematografico.

    La piattaforma di cinema Cineama.it (www.cineama.it) sta infatti lavorando a un progetto di distribuzione “su richiesta”, in accordo con la Sacher Distribuzione, del bellissimo film di Ashgar Farhadi “Nader and Simin, A Separation” in Italia col titolo di “Una Separazione” (Orso d’Oro al Festival di Berlino e candidato all’Oscar Miglior Film Straniero) nelle sale da venerdi 21 ottobre.

    Ci auguriamo che l’argomento possa coinvolgere in modo particolare la vostra associazione e le persone che ne fanno parte. Con l’idea che troviate interesse nell’iniziativa e vogliate informare i vostri soci della possibilità di approfittare di questo nuovissimo servizio di proiezione a richiesta, vi trasmetto più in basso alcuni link per avere accesso a tutte le informazioni utili.
    Sarei felice di parlarne con voi anche telefonicamente per valutare insieme le possibili connessioni nell’interesse comune e resto a disposizione per qualsiasi dubbio o domanda.

    http://cineamabeta.com/cineamazine/2011/09/08/una-separazione-distribuzione-2-0-istruzioni-per-luso/

    http://cineamabeta.com/cineamazine/2011/09/05/una-separazione-distribuzione-2-0-su-cineama/

    e questa la pagina FB di riferimento
    http://www.facebook.com/unaseparazione

    Grazie per l’attenzione e un cordiale saluto,

    Francesco Sarubbo
    per Cineama.it
    +393498353129

    • La ringrazio per la segnalazione sicuramente interessante. Noi non siamo un’associazione, né abbiamo soci, né gestiamo cineforum aperti al pubblico, tuttavia lasciamo il suo commento a promozione dell’iniziativa, se qualcuno fosse interessato può contattarla direttamente ai recapiti da lei citati.
      Cinema Kobayashi staff.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: